Quello che il mio occhio vede viene rielaborato e postato

Come ammazzare il capo e vivere felici

A parte la bruttura del titolo italiano, il film è assolutamente divertente con scene comiche originali e un cast che lo fa rendere ancora meglio.
I tre boss (Spacey, Aniston e Farrell) sono veramente dei super cattivi e i tre protagonisti (Bateman, Day e Sudeikis) sono gli uomini comuni, sfigati e che si sentono (ma lo sono anche) schiavizzati dalla società moderna.
Il titolo dice già tutto, tre capi tiranni e tre sottoposti che presi da disperazione proveranno ad ucciderli.
I tentativi sono ovviamente goffi, maldestri e da sprovveduti tanto che più di una volta si rischia di pensare al peggio per tutti.
Da notare che alcune scene comiche sono state tagliate e messe nei titoli di coda, ma personalmente non ne capisco il motivo, erano quasi le più belle.
La Aniston, in veste ninfomane, ritornerà a far compagnia dei sogni di tutti gli uomini o quasi per almeno qualche giorno.
Farrell non lo riconoscerete nemmeno visto come è pesantemente truccato.
Il film quindi risulta godibile e veramente diverte con continui cambi di scena che mantengono vivo l’interesse.
State attenti al gatto.