Quello che il mio occhio vede viene rielaborato e postato

Balasso e i schei

Mi ricorderò sempre di Balasso quando 15 anni fa veniva fare spettacoli alle feste di paese assieme a Pizzocchi e Giacobazzi nel loro mitico CostipanzoShow, un must della comicità sia negli anni 90 che 2000.
Vedere ora Balasso che fa questi cortometraggi su youtube, satirici e introspettivi, mi fa capire che in effetti chi sa far ridere di gusto le persone spesso ha una capacità di fare anche tutto il resto.
In questo video, lungo e a tratti anche lento, viene esposta una triste realtà umana attuale. La parabola dell’uomo e il pozzo è qualcosa che ci fa capire tanto su noi come esseri umani. Così mi ricollego a questo articolo del fatto quotidiano per cercare di capire cosa voglia dire pensare veramente al proprio bene.
Questo modo di vivere probabilmente ci sta facendo dimenticare quanto basti poco per essere veramente velici con se stessi.


Li abbiamo inventati perché ci migliorassero la vita, ma poi hanno preso forma propria, si moltiplicano, si trasformano, spariscono e riappaiono a piacere. Noi sappiamo solo che abbiamo bisogno di schei, ma non ci ricordiamo più il perché.